Come riconoscere che la gravidanza continui dopo l'aborto?

 

In alcuni casi la gravidanza non si interrompe dopo l'assunzione di Misoprostolo, ma continua a svilupparsi. In questi casi l'aborto fallisce e la gravidanza continua. Può capitare che la gravidanza si mantenga anche se la donna ha sanguinato. Se dopo l'aborto persistono i tipici sintomi della gravidanza come tensione mammaria o nausea, la tua gravidanza potrebbe continuare. Dovresti eseguire un'ecografia o il test di gravidanza a distanza di almeno 3 settimane dall'aborto, per confermare che la tua gravidanza è stata interrotta. La maggior parte dei test urinari dà la risposta affidabile dopo 3 settimane dall'aborto. Prima di quella data gli ormoni della gravidanza, ancora presenti nel tuo corpo, potrebbero alterare il risultato del test che darebbe falsa risposta positiva. Se la gravidanza continua dopo l'aborto, è consigliabile interromperla con il metodo chirurgico o farmacologico. Misoprostolo può aumentare il rischio delle malformazioni fetali.